Un po’ di storia della Medicina Ayurvedica

L’Ayurveda è tra i più antichi sistemi di medicina naturale, ancora oggi riconosciuto ed ufficialmente utilizzato. Il termine Ayurveda è composto da due parole sanscrite “ayus”, che significa “durata della vita” o “longevità”, e “veda”, “conoscenza rivelata”, e si può tradurre in italiano “conoscenza della vita”. L’Ayurveda è la scienza del viver sani: offre le indicazioni per creare equilibrio a tutti i livelli della vita, al fine di realizzare uno stato di totale benessere.

L’Ayurveda è un sistema medico e filosofico molto antico: si pensa che si sia sviluppato in India 5000 anni fa, in un periodo precedente l’inizio della documentazione scritta.

Tra i testi più rilevanti, i Rig Veda sono una collezione di più di 1000 inni che forniscono i concetti base di tutti gli altri Veda e contengono la maggior parte degli aspetti della Scienza Vedica:

  • Yoga
  • Meditazione
  • Mantra
  • Ayurveda

La filosofia ayurvedica

Secondo l’Ayurveda la malattia e la salute rappresentano dei processi cui partecipano il corpo, la mente e lo spirito. Le terapie ayurvediche come massaggi, tecniche di purificazione, alimentazione equilibrata, indicazioni sullo stile di vita, meditazione concorrono a ripristinare l’equilibrio compromesso nella condizione di malattia.

Il concetto fondamentale della filosofia ayurvedica è quello di assicurare salute e benessere, stabilendo un rapporto armonioso tra l’essere umano (microcosmo) e la natura (macrocosmo).
medicina ayurveda roma sud

La salute e la malattia

“In ogni persona esiste un luogo
che è libero dalle malattie,
che non soffre mai per il dolore,
che non può invecchiare o morire.
Quando giungi in questo luogo,
i limiti che tutti noi accettiamo
cessano di esistere.
Non sono nemmeno considerati come possibilità.
Questo è il luogo chiamato Salute Perfetta.”

DEEPAK CHOPRA
(uno dei più importanti esponenti
al mondo di medicina ayurvedica)

 

L’Ayurveda considera l’uomo nel suo insieme di corpo, mente e spirito all’interno dell’ambiente in cui vive e propone uno stile di vita che permette di sviluppare al meglio le capacità e le potenzialità individuali. L’individuo è il solo responsabile delle proprie azioni e deve quindi assumersi in pieno la responsabilità del proprio benessere. La qualità del pensiero, delle emozioni, del parlare, il comportamento, la routine quotidiana, il cibo influenzano la nostra salute.

Lo scopo della medicina ayurveda è quello di indicarci come possiamo influenzare, modellare, promuovere la nostra vita, senza subire interferenze da parte delle malattie o del processo di invecchiamento.

Quali sono le caratteristiche dei dosha?

I 5 elementi (spazio, aria, fuoco, acqua, terra) si combinano a formare tre forze fondamentali: i dosha (impurità, errore). Secondo l’Ayurveda queste tre forze bioenergetiche sono presenti in tutti i viventi, equilibrate in vari modi e questo equilibrio è variabile. I 3 dosha caratterizzano l’unicità di ogni individuo e ogni fase della vita è caratterizzata dalla predominanza di un dosha differente.

  • VATA: governa i movimenti biologici e ritma il metabolismo; regola respirazione, eliminazione, ritmo cardiaco, scambi intracellulari, sistema nervoso simpatico.
  • PITTA: governa l’energia fisica, la digestione, l’assorbimento, gli enzimi che digeriscono il cibo, gli ormoni che regolano il metabolismo.
  • KAPHA: governa la struttura del corpo, che lega i diversi elementi fra di loro; lubrificazione articolazioni, umidità della pelle, vitalità dei tessuti organici, sistema immunitario, energia di cuore e polmoni.

L’equilibrio o lo squilibrio di questi tre elementi determinano lo stato di salute o di malattia dell’individuo.

La medicina ayurvedica a Roma Sud

La medicina ayurvedica è considerata la medicina della prevenzione poiché seguendo i suoi principi possiamo rimanere sani per lungo tempo. Attraverso l’utilizzo di questa scienza, in sinergia con altre metodiche, si persegue l’obiettivo di favorire l’equilibrio psicofisico per il raggiungimento di uno stato di salute ottimale attraverso un processo consapevole di cura.

La terapia più idonea verrà stabilita con la diagnosi del polso, la più antica procedura per determinare la costituzione psicofisica dell’individuo. Si tratta di un esame semplice, piacevole e non invasivo, attraverso il quale il medico valuta lo stato di salute delle 3 fisiologie del corpo del paziente: vata, pitta e kapha.

Quali strumenti si utilizzano in Ayurveda?

medicina ayurveda roma sud

L’Ayurveda si serve di molti strumenti come:

  • i preparati ayurvedici: preparati fitoterapici formati da un complesso di erbe medicali
  • l’alimentazione: in quanto alla base del primo disequilibrio ci sono una cattiva digestione ed un’alimentazione errata
  • i trattamenti ayurvedici: sono dei veri e propri trattamenti terapeutici e non semplici massaggi ayurvedici. Un percorso terapeutico inizia quasi sempre con il massaggio abhyanga che, grazie alla sua funzione primaria nel Panchakarma, promuove il libero flusso dell’energia e dell’intelligenza.

Quando posso fare una visita ayurvedica?

Il momento giusto per fare una visita ayurvedica è proprio quando si sta bene perché è in quel momento che dobbiamo captare se nel nostro organismo qualcosa si sta alterando, per poi ripristinare il nostro equilibrio ed il nostro stile di vita al fine di prevenire qualsiasi malattia.

 

Cerchi un medico specializzato in medicina ayurveda a Roma sud? Contatta il Poliambulatorio Medineur per fissare un appuntamento con la dott.ssa Cinzia Panico.